TEATRO

RECITAZIONE e ARTE DRAMMATICA

Se l’abitudine ci porta a credere che il teatro debba iniziare con un palcoscenico, scene, luci e poltrone, partiamo dalla strada sbagliata. Posso prendere un qualsiasi spazio vuoto e chiamarlo palcoscenico: un uomo attraversa questo spazio mentre qualcun’altro lo guarda e questo è tutto quello di cui ho bisogno perché si inizi un atto teatrale. In teatro è l’immaginazione a riempire lo spazio.” Peter Broook

Scuola biennale di avviamento all’arte drammatica e alla recitazione teatrale.

TEATRO PER BAMBINI

L’età dell’infanzia è molto importante nella formazione della creatività . Il Teatro può essere considerato un buon espediente per creare attività divertenti ed allo stesso tempo:

  • Ascolto e attenzione;
  • Fiducia e coesione di gruppo;
  • Orientamento spaziale;
  • Memoria;
  • Capacità logica;
  • Linguaggio – voce – ritmo;
  • Percezione sensoriale;
  • Uso creativo del corpo;
  • Creatività.

Disciplina, studio e spirito di collaborazione saranno le regole fondamentali di questo gioco serio chiamato “Teatro”.

TEATRO PER RAGAZZI

L’età dell’adolescenza porta con se moltissimi cambiamenti: fisici, emotivi, relazionali. Il teatro, inteso come educazione, non solo può essere di stimolo nella creazione artistica e nell’apprendimento di un’arte antica, ma può diventare un mezzo dove i ragassi e le ragazze possono esprimersi liberamente con sè stessi e gli altri.

 Programma :

  • Ascolto e coscienza del ritmo respiratorio;
  • Esercizi di coordinamento e socializzazione;
  • Empatia
  • Arte della parola
  • La parola e il ritmo;
  • Affrontare il pubblico;
  • Movimento Scenico;
  • Esercizi sul palcoscenico per sviluppare la creatività dell’attore;
  • Elementi di Dizione;
  • Studio e messa in scena di un testo teatrale.

UN TEATRO TUTTO PER NOI DUE

Percorso di teatro per la coppia – Per superare le difficoltà, rafforzare l’intesa  e riscoprirci di nuovo complici insieme.

Il laboratorio è indirizzato alle coppie, di tutti i generi : genitori e figli, fidanzati, sorelle e fratelli, amici, marito e moglie… e tutte le coppie desiderose di sperimentarsi nel teatro-relazione. L’obiettivo  è quello di conoscere, attraverso specifiche pratiche teatrali, le dinamiche del rapporto di coppia e ritrovare insieme il giusto equilibrio. Il teatro infatti è un potente mezzo con il quale “scherzare seriamente” ad essere altro da sé e a provare le infinite possibilità della comunicazione. Si giungerà alla consapevolezza che, come nel teatro, anche nella vita si può controllare e modificare il proprio agito.

Si lavorerà in particolare su:

  • Scambi di ruolo
  • Giochi del far finta
  • Simulazioni
  • Emotività
  • Linguaggio del corpo
  • L’ascolto attivo e l’Empatia
  • La fiducia e affidamento
  • Teatro sensoriale

Per il raggiungimento dei seguenti obiettivi:

  • Comprendersi meglio
  • Riacquistare la fiducia
  • Rinnovarsi
  • Accogliersi e rispettarsi per quello che si è
  • Ritrovare il piacere di giocare e divertirsi insieme
  • Essere più efficace nella comunicazione con il partner
  • Riconoscere i diversi stati emotivi e imparare a gestirli
  • Risolvere gli inevitabili conflitti in modo costruttivo

Con il termine coppia si vuole descrivere la relazione interpersonale che intercorre tra due persone. Il termine generalmente si riferisce a rapporti in cui ci sia confidenza, coinvolgimento e intimità emotiva e sentimentale , ma in senso lato, può anche indicare un rapporto di tipo sociale. Le relazioni di coppia svolgono un ruolo centrale nell’esperienza umana. Esse rispondono ad un bisogno di “attaccamento”, di vicinanza e intimità e possono fornire sostegno reciproco.

TEATRO PER LA TERZA ETÀ

“Teatro³ – alla terza” è un percorso per over 60, per chi ha ancora voglia di mettersi in gioco, scambiare esperienze, condividere un progetto. Fare teatro è anche un momento per stare insieme e divertirsi seriamente. Il progetto intende favorire l’aggregazione promuovendo il teatro quale luogo di incontro e di reale lavoro per la terza età.

Perché il teatro non ha età…

Per fare teatro non è richiesta nessuna particolare abilità fisica, ma soltanto il desiderio di partecipare ad un progetto creativo insieme ad altre persone. Realizzazione di uno spettacolo finale

COMMEDIA DELL'ARTE

IL RECITAR COMMEDIE È LA NOSTR’ARTE

Il percorso vuole fornire all’allievo un assaggio degli elementi di base per il lavoro in maschera sulla costruzione e sviluppo del personaggio in tutti i suoi aspetti, ma anche per l’esercizio dell’improvvisazione in maschera con i compagni, strettamente connesso al lavoro verticale dell’attore sul suo personaggio. In questo modo, oltre a saggiare una modalità di addestramento, l’allievo avrà tempo e modo per cogliere dei principi di fondo che travalicano il codice della Commedia dell’Arte, e si connettono ad un approccio più generale e universale dell’attore con se stesso e la sua professione. Saranno forniti elementi non solo tecnici, relativi al lavoro in maschera e all’improvvisazione, ma anche di attitudine energetica al lavoro dell’attore, che in altri contesti professionali, potrà tenere presente l’esperienza del quanto potenziale minimo, proprio del corpo-extraquotidiano (e quindi scenico), sperimentato grazie all’aiuto dello strumento-maschera.

Programma 

  • Fondamenti di movimento scenico, ritmica, destrutturazione e coordinazione;
  • Colpi di maschera;
  • Presentazione delle maschere;
  • Costruzione delle principali posture;
  • Approfondimento di posture e gestualità;
  • Esercizi di incontro e di propedeutica con la maschera;
  • Tecniche vocali;
  • Dalla deformazione alla composizione;
  • Studio dei linguaggi;
  • Esercizi di improvvisazione su una scena;
  • Studi di prossemica dello spazio.

DIZIONE e LETTURA INTERPRETATIVA

Il corso ha l’obiettivo di favorire il buon utilizzo dell’apparato fonatorio sia dal punto di vista della respirazione e dell’emissione vocale che della dizione.

Il corso è individuale e sarà impostato in base alle esigenze dell’allievo.

Laboratorio “CantinFabula” prima infanzia

Il laboratorio “CantinFabula” si prefigge lo scopo di introdurre i bambini più piccoli al mondo del teatro, dei suoni musicali, del ritmo e del movimento creativo. Si tratta di un metodo propedeutico che trae spunto dalle metodologie ormai note dell’Orff-Shulwerk e del Metodo Gordon, ma con delle varianti introdotte dall’insegnante che le ha mescolate al teatro, alla danza e alla narrazione di storie.

Il bambino così attraverso il gioco, la musica e le fiabe si avvicina al mondo dell’espressione teatrale e di se stesso, conosce gli altri e l’ambiente per mezzo di un metodo esperienziale diretto e pragmatico; sviluppa così gli schemi motori fondamentali, la coordinazione, l’equilibrio e altre funzioni psicomotorie che già in tenera età vanno stimolate adeguatamente per favorire lo sviluppo armonioso del corpo e della mente. Se è pur vero che queste capacità sono in parte genetiche, è altrettanto vero che esse sono maggiormente frutto dell’apprendimento, ovvero delle esperienze che riusciamo ad offrire al bambino negli anni di più intensa formazione e cioè la prima infanzia.

Alle lezioni possono partecipare liberamente anche i genitori che accompagnano i bimbi piu piccoli o neonati per costruire uno spazio di condivisione e crescita reciproca, gli esercizi e i giochi sono studiati proprio per permettere anche ai più piccini di partecipare.

Il laboratorio è accompagnato da musica dal vivo e talvolta dall’ascolto di brani registrati, nei quali il bambino viene coinvolto nella partecipazione vocale e motoria, approcciandosi anche al mondo delle note e del pentagramma e a quello degli strumenti musicali; inoltre sono frequenti esercizi di rilassamento, baby yoga, danzaterapia e movimento creativo.

Al termine del corso il bambino di 6 anni potrà dirigersi verso la pratica che preferisce che sia la recitazione, il suonare uno strumento, danzare o semplicemente praticare qualsiasi sport, con una consapevolezza maggiore e una buona base di partenza che gli permetterà di raggiungere i propri obbiettivi più facilmente ed in minor tempo.

Il nostro scopo è far crescere individui capaci di scegliere e consapevoli delle loro potenzialità, così da assicurare ai nostri figli un futuro di libertà.

X

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Leggi di più

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi